Pidocchi e SuperPidocchi!

Cosa sono i SuperPidocchi?

I SuperPidocchi sono una mutazione genetica dei normali pidocchi che sono diventati più forti e resistenti alla maggior parte dei pesticidi usati nei trattamenti da banco.

Il dott. Kyong Yoon, che ha studiato la resistenza ai pesticidi nei pidocchi sin dagli anni ’90, ha rilasciato uno studio che dimostra come i pidocchi, nell’83% degli casi analizzati, presentano mutazioni genetiche che li rendono resistenti ai pesticidi nei più popolari prodotti contro i pidocchi.

Come posso uccidere i SuperPidocchi?
L’abuso dei pesticidi ha reso i Pidocchi immuni ai prodotti chimici per cui la soluzioni migliore è quella di optare per un approccio meccanico. Per questo motivo la soluzione migliore è il nostro dispositivo AirAlle che uccide Pidocchi e SuperPidocchi in un unico trattamento. Questo dispositivo medico disidrata i pidocchi e le lendini (uova) attraverso l’aria riscaldata, senza prodotti chimici.
Il nostro trattamento di rimozione dei pidocchi richiede solo un’ora, è completamente sicuro e garantito. Piditalia ti aiuta a uccidere i pidocchi e SuperPidocchi!

Rimedi naturali ai pidocchi

Fino a poco tempo fa, i genitori che si trovavano a dover affrontare i pidocchi avevano tre opzioni di trattamento per i loro figli:

1. Infinite sessioni di pettine a denti stretti, passato e ripassato tra i capelli per eliminare i pidocchi e le loro uova (lendini);
2. Prodotti chimici dedicati a base di veleni e insetticidi;
3. Rimedi casalinghi “naturali”, spesso consigliati da amici e parenti, quali ad esempio maionese, olio di Teatree e persino collutorio.

I trattamenti anti-pidocchi di natura chimica ( sia da banco e su ricetta medica) sono i prodotti che sicuramente comportano più rischi per i nostri figli. Questo per due motivi:
– Anni di trattamenti hanno permesso ai pidocchi di evolversi velocemente, favorendo la sopravvivenza di quanti riuscivano a resistere agli insetticidi. Ormai si parla infatti di Super Pidocchi;
– Molti dei trattamenti chimici usano neurotossine, che uccidono i pidocchi attaccando il loro sistema nervoso, la cui pericolosità per i nostri figli non è del tutto provata.

Negli ultimi anni quindi, complici i timori per la salute dei bambini e una generale tendenza al ritorno alla natura, c’è stato un aumento della popolarità dei cosiddetti trattamenti “naturali” per pidocchi. Basta una breve ricerca online per trovare blog e forum dove decine di genitori giurano sull’infallibilità di maionese, vaselina, olio di tea tree, aceto, collutorio e una miriade di altri prodotti per la casa che si rivelano efficaci per tenere a bada i pidocchi.
Purtroppo non esistono prove scientifiche che avvalorino queste tesi e la loro affidabilità si basa solo sull’esperienza personale.

In realtà alcuni rimedi casalinghi possono essere anche più pericolosi delle sostanze chimiche che sostituiscono. Ad esempio, i trattamenti che agiscono per soffocamento (come la maionese) richiedono di coprire la testa dei bambini con una pellicola di plastica mentre dormono: mettere la plastica sulla testa di un bambino addormentato crea un serio pericolo di soffocamento.

Solo perché una sostanza è presente in natura non significa che sia innocua.

Inoltre, né i trattamenti chimici né quelli naturali, sono in grado di uccidere le uova, e si limitano a rimuovere i pidocchi vivi. I pidocchi femminili possono deporre 4-5 uova al giorno, che si schiuderanno dopo 7-10 giorni. Questo significa che se tutte le uova non vengono rimosse, avrai una nuova infestazione ogni settimana.

Fortunatamente i ricercatori dell’Università dello Utah hanno sviluppato un dispositivo medico completamente sicuro, veloce ed efficace per uccidere i pidocchi e le uova in un singolo trattamento di 90 minuti. È un approccio completamente diverso da quelli classici: il dispositivo, chiamato AirAllé, non utilizza nient’altro che aria riscaldata accuratamente controllata per disidratare e uccidere sia i pidocchi che le uova. È stato clinicamente dimostrato di essere sicuro ed efficace, ed è approvato dalla FDA Americana. Il dispositivo AirAllé può essere trovato presso i Centri per i Pidocchi d’Italia, dove i tecnici certificati potranno seguirvi e assicurarvi la rimozione di questi fastidiosi insetti.

Se tu o qualche membro della tua famiglia avete a che fare con un’infestazione da pidocchi non perdete tempo: contattate la clinica più vicina vicino a voi per sbarazzarvi dei pidocchi una volta per tutte.

5 motivi per non usare prodotti chimici per rimuovere i pidocchi

Quando si tratta di combattere I Pidocchi la tentazione è quella di acquistare semplicemente prodotti da banco e procedure in autonomia con la disinfestazione. Ma è davvero la scelta giusta?

1. Prodotti Chimici: la maggior parte dei prodotti da banco per le cure fai da te contengono prodotti chimici che possono irritare la pelle e gli occhi.

2. Applicazioni di controllo: I prodotti da banco sono efficaci solo sui pidocchi adulti, per cui è necessario prevedere molte applicazioni successive, in modo da debellare l’infestazione.

3. Efficacia: Molti dei prodotti presenti sul mercato esistono da molto tempo e, negli anni, i pidocchi hanno sviluppato una resistenza agli elementi chimici che li copongono.

4.Infiniti passaggi di pettine: come anticipato gli elementi chimici non uccidono le uova, per cui è necessario rimuoverle manualmente tramite un pettine a denti strretti.

5. Costo: anche se a prima vista potrebbero sembrare economici, a lungo andare i prodotti da banco si rivelano meno efficaci e quindi più costosi di altri trattamenti.

Presso I nostri Centri puoi trovare risolvere il tuo problema di pediculosi in maniera veloce, ecologica e garantita. Contattaci!! .

La prevenzione dei pidocchi con acconciature creative fai da te

Uno dei modi migliori per evitare l’infestazione da pidocchi e tutti gli inconvenienti che ne derivano, è mantenere corti o raccolti i capelli del tuo bambino. Infatti è molto più facile essere contagiati quando i cappelli sono sciolti e possono quindi muoversi liberamente.
Mentre per i ragazzi l’ideale è tenere i capelli corti, per le bambine la questione si fa più difficile. Ecco quindi alcune proposte e suggerimenti per acconciature e pettinature che aiutino i nostri piccoli ad evitarsi i contagio.

Chignon asimmetrico
Questo è un bel modo per tenere i capelli delle figlie fuori dalla loro faccia mentre sono molto alla moda.
Basta dividere i capelli da un lato e riunirli in una coda di cavallo su un lato della testa. Fate un bel twist, e raccoglietelo in uno chignon. Fissa poi il tutto con fiocco, forcine o clip.

Tripla treccia
Per molti di voi che non sanno come realizzare una perfetta treccia francese, c’è un modo incredibilmente semplice per farlo: Fai una treccia sulla parte superiore della testa e fissala con un fiocco per capelli sulla punta dei capelli. Poi raccogli alcuni capelli nel mezzo della nuca, metti la prima treccia al centro e intrecciala con la ciocca sciolta per formare un’altra treccia. Fissalo ancora una volta con una foricna. Ripeti questo processo. Allentare tutte le estremità delle singole tre trecce e legarle insieme in una più grande.

Capelli da principessa
Questa è un’acconciatura davvero adorabile per una bellissima principessina. Raccogli i capelli in una coda di cavallo vicino all’estremità superiore della testa e poi avvolgi un fiocco attorno ad essa solo una volta. Successivamente, basta girare di nuovo la fascetta intorno alla coda di cavallo. Assicurati di tenere i capelli stretti: ora avvolgi un’altra volta, ma non tirare i capelli fino in fondo attraverso il nastro, ma lascia un cappio. Ora la tua bambina dovrebbe avere uno chignon super stretto sopra la testa con i capelli in più che spiccano sul davanti. Ora separa lo chignon a metà e prendi tre forcine e liscia tutto con le mani in modo che appaia uniforme. Ora pettina i capelli in eccesso attraverso il centro della crocchia. Passa attraverso la crocchia separando i capelli e creando l’arco. Ora usa una delle tue forcine per fissare i capelli nella parte posteriore della testa.

Acconciare i capelli aiuta ma non è una soluzione definitiva: anche se mantenere corti e acconciati i capelli e usare spray preventivi è fondamentale per evitare l’infestazione da pidocchi, c’è sempre la possibilità di essere infestati. Centri per i Pidocchi d’Italia offre attività di controllo e rimozione dei pidocchi, in maniera professionale e accessibile a tutti. Il nostro trattamento è efficiente, completo e semplice e libera dai pidocchi in appena 1 ora.

Pidocchi a Carnevale!

Il Carnevale è sicuramente uno dei periodi preferiti dai pidocchi. E non per il clima di festa, o per i dolci: i pidocchi festeggiano il tripudio di parrucche, cappelli, maschere e berretti che, in questi giorni, si spostano magicamente da una testa all’altra. E con loro anche i nostri piccoli amici!

Ecco quindi qualche consiglio per vivere al meglio questa festa e non rischiare il contagio:

• Attenti ai costumi!
Spesso i costumi di carnevale hanno parrucche, cappelli o altri accessori per la testa: se il costume non è nuovo, se è stato noleggiato fuori dai circuiti di noleggio professionali o semplicemente se ci è stato prestato da qualcuno, assicuriamoci che sia stato conservato in una busta chiusa, in modo da scongiurare il rischio del contagio.

• Niente scambi!
Com’è divertente travestirsi! Ed è anche più divertente rivisitare i costumi aggiungendo una parrucca o un cappello strano, magari scambiandoli con un amico durante una festa. Attenti però che lo scambio di cappelli e parrucche è il metodo più sicuro per farsi infestare!

• Scegliete una bella Acconciatura!
Approfittatene per acconciare i capelli delle bambine in pettinature molto strette: i pidocchi vivono attaccati ai capelli ma si nutrono del sangue preso dal cuoio capelluto. Un’acconciatura stretta (dalla semplice treccia sino agli stili più complicati) rende più difficile per il pidocchio raggiungere il cuoio capelluto e ostacola quindi l’infestazione.

• Finita la festa fate un controllo!
La prevenzione rimane il metodo migliore: se avete sentito parlare di casi di pediculosi, se il vostro bambino è particolarmente ricettivo o anche solo per tranquillizzarvi, una volta finita la festa fate un accurato controllo con il pettine a denti stretti: in questo modo sarete sicure che non ci siano rischi di un infestazione. E se ancora avete qualche dubbio, contattateci!

L’uomo e i pidocchi

L’uomo e i pidocchi: una convivenza che va avanti da almeno 7 milioni di anni!

Com’è cambiato il rapporto tra uomini e pidocchi in tutto questo tempo? Quali erano le soluzioni di un tempo per combattere le infestazioni?

Questo simpatico video ci spiega la risposta a queste e tante altre domande!

Hai i pidocchi e non lo sai?

Hai i pidocchi e non lo sai?

Mentre la maggior parte delle persone associa i pidocchi con un prurito al cuoio capelluto, molte persone non hanno sintomi, almeno per le prime settimane di infestazione.

Ciò significa che possono essere necessarie fino a sei settimane per un bambino o un adulto per sviluppare prurito che potrebbe richiedere un controllo della testa. E anche allora, metà delle persone con i pidocchi non mostrerà alcun sintomo associato ad essi. La maggior parte degli esperti di pidocchi incoraggia i genitori di bambini piccoli a controllare regolarmente la testa dei loro bambini per i pidocchi: è importante controllare a fondo, poiché i pidocchi sono notoriamente difficili da vedere.

Dove controllare i pidocchi
Il primo posto da controllare per i pidocchi è intorno alle orecchie e alla nuca: sono i punti che sembrano piacere di più ai pidocchi.

Come controllare
Gli esperti raccomandano l’uso di un pettine a denti fini per verificare la presenza di pidocchi: studi pediatrici hanno rilevato che un pettine per i pidocchi è quattro volte più efficace nel trovare i pidocchi rispetto a un “semplice” controllo visivo.

Ricordate che la forfora, la sporcizia e altri detriti comuni trovati nei capelli sono comunemente confusi con i pidocchi. Pertanto, la persona migliore per eseguire un controllo di testa per i pidocchi può essere qualcuno addestrato per identificare questi parassiti, come un fornitore di assistenza sanitaria o un infermiere scolastico.

Che aspetto hanno i pidocchi
Per evitare di confondere un pidocchio da un pezzo di pelle secca o forfora, è importante sapere che aspetto hanno i pidocchi. Se tiri fuori i pidocchi con un pettine, i pidocchi vivi si muoveranno. Se stai eseguendo un’ispezione visiva, usa una lente d’ingrandimento e la luce per cercare pidocchi vivi. I pidocchi fuggiranno veloci. Alcuni consigliano di bagnare i capelli prima, in modo da rallentare la capacità di movimento del pidocchio.

Opzioni di trattamento
Se trovi dei pidocchi su un bambino, non farti prendere dal panico. I pidocchi non causano seri problemi di salute, e le epidemie di pidocchi non hanno nulla a che fare con l’igiene personale. Significa semplicemente che il tuo bambino ha avuto contatti con qualcuno che aveva i pidocchi. Non hai fatto niente di sbagliato. Rimanere calmi può aiutare te e tuo figlio a trovare il trattamento giusto.

Nuove opzioni più veloci
Molti genitori in preda al panico si precipitano nelle farmacie per comprare prodotti per il trattamento dei pidocchi che potrebbero non funzionare. Numerosi studi dimostrano che la stragrande maggioranza dei pidocchi è ormai resistente ai più popolari prodotti chimici: l’applicazione di questi prodotti può essere un esercizio inutile.

Per risolvere il problema senza prodotti chimici, in maniera veloce e 100%naturale, la soluzione migliore è rivolgersi ad uno dei nostri centri.

Prevenire i pidocchi

Per decenni, lo standard di cura per i pidocchi si è concentrato sul trattamento reattivo usando prodotti a base di pesticidi. I pidocchi erano associati a mancanza di igiene personale o a sporcizia in casa e i genitori, mortificati, trattavano l’infestazione in segreto, spesso senza successo.
Questo panorama fortunatamente sta cambiando, mentre le comunità mediche ed educative hanno preso provvedimenti per portare i pidocchi fuori dall’oscurità della paura e dell’ignoranza. L’attenzione è ora rivolta all’educazione, alla prevenzione e alle soluzioni prive di pesticidi.

Internet è pieno di consigli casalinghi su come trattare i pidocchi, esortando i genitori a usare di tutto per uccidere gli insetti: dalla maionese al kerosene. I rimedi casalinghi raccomandati vanno da ridicoli a decisamente pericolosi. I Centri per i Pidocchi d’Italia sono dedicati a portare la scienza e la medicina più all’avanguardia in prima linea nella battaglia contro i pidocchi.
La lotta ai pidocchi non si fa solo a quando l’infestazione è già in atto: la prevenzione è infatti importante quanto la disinfestazione.

I pidocchi possono colpire chiunque, in qualunque momento: è vero che i bambini sono più esposti, ma solo perché fanno più vita sociale e “mettono la testa dappertutto”.
È necessario quindi attuare una serie di misure preventive che ci permettano di vivere serenamente e ci proteggano da possibili contaminazioni.

Il primo passo, naturalmente, è quello di evitare il contagio. Per quanto possa essere divertente, evitate di scambiare cappelli, berretti o altri copricapi, specialmente se non ne conoscete l’origine e chi li ha portati.
Per i più piccoli, che difficilmente riescono a rimanere sotto il nostro controllo, l’ideale è optare per un taglio corto per i maschi e per un’acconciatura stretta per le femmine: nel primo caso sarà più facile rimuovere le lendini, nel secondo i capelli legati stretti rendono più difficile raggiungere la cute e quindi rallentano l’insediamento dei pidocchi.
Infine, per aumentare il grado di sicurezza, potete provare i nostri prodotti preventivi: elastici, spray, balsami e shampoo che possono essere utilizzati quotidianamente o settimanalmente all’ora del bagno e spray per mobili, biancheria da letto e abbigliamento. Tutti i prodotti utilizzano oli essenziali e gel inerte e non contengono sostanze chimiche dannose.

Per qualsiasi dubbio o consulto, anche informativo, cercate il centro più vicino a voi e contattateci per un consulto

Prevenzione in casa: il bagno

Chi lo sapeva? I pidocchi possono nuotare, o almeno possono sopravvivere sott’acqua.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), gli studi “dimostrano che i pidocchi possono sopravvivere sott’acqua per diverse ore ma è improbabile che si diffondano nell’acqua di una piscina”.

I pidocchi si appoggiano strettamente sui capelli del bambino (o degli adulti) e trattengono essenzialmente il loro respiro quando sono sott’acqua. Contrariamente alle opinioni di alcune persone, il cloro non uccide i pidocchi.

È anche importante sapere che i pidocchi possono essere sparsi quando i bambini condividono asciugamani, salviette e altri oggetti che sono stati in contratto con i capelli di qualcuno che aveva i pidocchi. In aggiunta agli asciugamani questo vale per altri accessori per il bagno come spazzole per capelli, pettini, bigodini, ecc.

Inoltre, il CDC riporta: “Nuotare o lavare i capelli entro 1-2 giorni dopo il trattamento con alcuni farmaci per i pidocchi potrebbe rendere alcuni trattamenti meno efficaci.”

Prevenzione in casa: il bucato

Quando hai avuto i pidocchi nella tua casa, è importante lavare correttamente i vestiti, la biancheria da letto e altri materiali con cui la persona con i pidocchi è stata in contatto.

Ecco la procedura raccomandata per la lavanderia raccomandata da Centro Americano per il controllo e la prevenzione delle Malattie: “Lavaggio in lavatrice e indumenti asciutti, biancheria da letto e altri oggetti che la persona infestata ha indossato o usato durante i 2 giorni precedenti il ​​trattamento usando l’acqua calda (60 ° C ) ciclo di lavaggio e ciclo di asciugatura ad alta temperatura. Abbigliamento e articoli che non sono lavabili possono essere lavati a secco, oppure conservare in un sacchetto di plastica per due settimane. ” Fare un paio di carichi di biancheria è molto più facile e veloce rispetto al riempimento di buste di plastica. Secondo uno studio dell’Associazione Americana Pediculosi una soluzione efficace per peluche, animali imbalsamati e altri oggetti “difficili” è quella di metterli in un’asciugatrice per 30 minuti.” È anche importante lavare asciugamani, salviette e accessori per capelli che sono stati a contatto con i capelli di qualcuno che ha i pidocchi.